Analisi Tecnica 12 Agosto 2015

EUR / USD raggiunge la resistenza a 1,1080


• EUR / USD in rialzo Martedì, colpisce la resistenza posta a 1,1080 (R1) per poi ritracciare e trovare supporto su 1.1005 (S1). Successivamente l’euro dollaro è rimbalzato ed è ora diretto verso un altro dei 1,1080 (R1). Credo che le prospettive a breve termine rimangano positive e che un movimento sopra 1,1080 (R1) potrebbe indirizzare l’euro dollaro verso la prossima resistenza posta a 1,1115 (R2), tracciata dal massimo del del 31 luglio. I nostri studi di momentum rilevano slancio positivo e confermano la nostra ipotesi. L’ RSI, già di sopra i 50 punti, ha guadagnato ancora terrreno, mentre il MACD giace sopra sia le linee di segnale che quella di zero . Per quanto riguarda la tendenza più ampia, fino a quando EUR / USD è scambiato tra 1.0800 e 1.1500, vorrei prendere in considerazione un quadro di lungo termine neutro. Io credo che un movimento al di sopra della zona psicologica di 1,1500 è il movimento che potrebbe portare grandi implicazioni rialziste, mentre è necessaria una rottura sotto 1,0800 per confermare la formazione di un nuovo minimo decrescente sul grafico giornaliero e forse portare il bias generale di nuovo al ribasso.
• Supporto: 1.1005 (S1), 1,0975 (S2), 1,0935 (S3)
• Resistenza: 1.1080 (R1), 1,1115 (R2), 1.1200 (R3)

[fb_button]

GBP / USD scambia in ribasso in vista dei dati sull’occupazione nel Regno Unito


• GBP / USD in ribasso ieri dopo aver trovato resistenza sul livello (R1) posto a 1,5610. Oggi, nel corso della mattinata europea presto, sterlina dollarao ha testato il livello di supporto a 1,5530 (S1). Una rottura decisa di tale livello potrebbe preparare il terreno per delle estensioni verso il nostro prossimo supporto di 1,5465 (S2). I nostri studi di momentum confermano la tesi che il Cable potrebbe scambiare ancor in ribasso. L’RSI è appena sceso sotto i 50 punti, mentre il MACD, poco sopra lo zero, mostra segni di topping e potrebbe invertire il suo trend in negativo. Per quanto riguarda la tendenza più ampia, la struttura dei prezzi sul grafico giornaliero suggerisce ancora una tendenza rialzista. Per di più, il cable è ancora scambiato al di sopra della media mobile esponenziale a 80 giorni. Tuttavia, dato che i compratori hanno fallito  più volte il superamento del livello di resistenza posta a 1,5670 (R2) , vorrei tenere una posizione neutrale per quanto riguarda la prospettiva generale.
• Supporto: 1,5530 (S1), 1,5465 (S2), 1,5410 (S3)
• Resistenza: 1,5610 (R1), 1,5670 (R2), 1,5735 (R3)

12 Agosto 2015

[fb_button]

Oro colpisce la resistenza vicino 1120 dollari l’oncia L’oro scambiato in rialzo Martedì, rompendo sopra la zona di resistenza di 1105 , e ha raggiungendo l’area di resistenza di 1120 (R1). Poi l’oro ha ritracciato. L’oro ha rotto il limite superiore del rettangolo quindi le prospettive a breve termine sono positive. Una rottura al di sopra della resistenza posta a 1120 (R1) barriera potrebbe indirizzare l’oro verso il livello di resistenza 1130 (R2) dollari. Tuttavia, osservando i nostri oscillatori di breve periodo, noto che c’è il rischio di ulteriori pullback prima del prossimo movimento rialzista. L’RSI ha colpito la sua resistenza dei 70 punti ed ha ritracciato nuovamente, mentre il MACD mostra segni di topping ed è pronto ad invertire verso un trend ribassista. Nella foto grande, il grande movimento dal 20 luglio ha attivato la continuazione della tendenza al ribasso a lungo termine e questo mantiene la polarizzazione globale del metallo prezioso al ribasso, a mio avviso. Di conseguenza, vorrei trattare eventuali onde rialziste a breve termine, come movimenti correttivi.

• Supporto: 1.105 (S1), 1095 (S2), 1080 (S3)

• Resistenza: 1120 (R1), 1130 (R2), 1145 (R3)
WTI crolla e colpisce il supporto a 42.70


• WTI in ribasso Martedì fino a trovare supporto sul livello 42.70 (S1). Poi il prezzo del greggio è rimbalzato e ha colpito la resistenza poco al di sopra dei 43,50 (R1) ed ha ritracciato nuovamente. Nel corso della mattinata europea di Mercoledì il petrolio ha fatto un altro test sui 42.70 (S1). Un chiaro movimento sotto tale livello potrebbe portare il prezzo del petrolio velocemnte verso  i 42.00 dollari (S2). Innoltre, una rottura dei 42 dollari potrebbe gettare le basi per dele estensioni verso il livello psicologicodi 40.00 (S3). I nostri oscillatori orari rilevano slancio ribassista confermano la nostra ipotesi di un ulteriore ribasso del petrolio. L’RSI è sceso sotto i 50, mentre il MACD, su livelli molto bassi, è sceso sotto la linea di segnale. Sul grafico giornaliero la struttura dei prezzi è ancora massimi e minimi decrescenti. Perciò io considero la tendenza di lungo periodo negativa.
• Supporto: 42.70 (S1), 42.00 (S2), 40.00 (S3)
• Resistenza: 43.50 (R1) 44.40 (R2), 45.00 (R3)

Powered by IronFX

Scopri qui l’Expert Advisorr GRATIS!!!

About the Author: migliorbroker