Analisi Tecnica 5 Agosto 2015

EUR / USD crolla dopo aver colpito la resistenza a 1,0990


EUR / USD crolla Martedì dopo aver colpito la resistenza a 1,0990 e rompe tre supporti di fila. Ora il tasso è scambiato leggermente al di sotto del livello di resistenza (R1) 1,0870 e quindi mi aspettato che gli orsi spiangano il cross fino al livello di supporto posto a 1,0810 (S1) . I nostri oscillatori di breve periodo rilevano momentum negativo e confermano l’ipotesi di un ulteriore movimento al ribasso. L’RSI ritraccia dopo aver colpito la resistenza vicino alla sua linea di 50 punti, mentre il MACD, già negativo, è sceso sotto la linea di segnale. Per quanto riguarda la tendenza di lungo periodo, fino a quando EUR / USD è scambiato tra 1.0800 e 1.1500, non è possibile indicare un trend preciso. Un movimento al di sopra della zona psicologica di 1,1500 potrebbe portare grandi implicazioni rialziste, mentre è necessaria una rottura sotto 1,0800 (S2) per confermare la formazione di un nuovo minimo decrescente sul grafico giornaliero e girare il bias generalein negativo.

• Supporto: 1,0810 (S1), 1.0800 (S2), 1,0660 (S3)
• Resistenza: 1,0870 (R1), 1,0900 (R2), 1,0930 (R3)

Powered by IronFX

Scopri qui l’Expert Advisor Gratis!!!

 

[fb_button]

EUR / GBP rompe sotto il livello 0.7000


EUR / GBP scambiato al ribasso Martedì, rompendo sottoil livello psicologico di 0.7000 (R1). Il tasso è scambiato al di sotto della linea di trend rialzista tracciata dal minimo del 17 luglio e all’interno del canale ribassista che ha contenuto ì l’azione dei prezzi dal 24 luglio. Di conseguenza, vorrei prendere in considerazione una prospettive di breve termine negativa. Mi aspetto che un movimento al di sottodi  0.7000 (R1) porti l’euro sterlina fino al supporto 0,6970 (S1). Un movimento ribassista di questo tipo potrebbe estendere la discesa del cross verso 0,6935 (S2). Entrambi i nostri studi di momentum rivelano velocitàal ribasso, ma l’RSI ha rimbalzato un po, sollevando alcune preoccupazioni su un rimbalzo correttivo prima della prossima gamba ribassista. Sul grafico giornaliero, la struttura dei prezzi rimane massimi e minimi decrescenti. Pertanto, il quadro rimane ribassista.
• Supporto: 0,6970 (S1), 0,6935 (S2), 0,6900 (S3)
• Resistenza: 0.7000 (R1), 0,7045 (R2), 0,7100 (R3)

 

Scopri qui l’Expert Advisor GRATIS!!!!

 

USD / JPY sta testando nuovamente la 124.50 ostacolo


USD / JPY scambiato al rialzo Martedì dopo che ha colpito il supporto a 123.80 (S1). Durante la mattina europea di Mercoledì, il tasso sembra pronto a sfidare di nuovo il livello di resistenza 124.50 (R1) , dove una rottura al rialzo al rialzo potrebbe innescare estensioni verso la zona psicologico di 125.00 (R2). I nostri oscillatori di breve termine mostrano slancio positivo: l’RSI è rimbalzato sulla linea dei 50 punti e ora sembra essere diretto verso la sua linea dei 70, mentre il MACD, già positivo, e ha  superato la sua linea di segnale. Questi indicatori confermanto l’ipotesi di una rottura sopra 124.50 (R1).
 Per quanto riguarda la tendenza più ampia, credo ancora che la rottura al di sopra della linea di tendenza ribassista preso dal massimo del 5 giugno ha segnato la continuazione del trend rialzista a lungo termine.
• Supporto: 123.80 (S1), 123.40 (S2), 123.00 (S3)
• Resistenza: 124.50 (R1), 125.00 (R2), 125.80 (R3)

 

L’Oro continua all’interno della range


L’oro recupera qualche punto Martedì, ha colpito la resistenza a 1095 (R1) e poi ha ritracciato chiudendo la seduta praticamente invariato. Il metalloprezioso ha osccillato tra l’area di supporto di 1080 (S1) e la resistenza di 1105 (R2) dal 21 luglio, quindi, osservando il quadro di breve termine, preferisco mantenermi neutrale. Una rottura sotto 1080 (S1) rischia di portare il il gold sotto il livello 1072 (S2) , supporto segnato dal minimo del 20 luglio. Una rottura sotto questo livello potrebbe gettare le basi per estensioni al ribasso e, forse, indirizzare l’oro verso la zona di 1060 (S3). I nostri oscillatori di breve periodo rivelano momentum negativo e confermano la possibilità che il metallo prezioso potrebbe uscire dal canale ribassita. Nella foto grande, l’ampio movimento del 20 luglio ha attivato la continuazione del trend ribassista di più lungo termine e ha mantenuto il quadro complessiva di lungo termine del metallo prezioso al ribasso, a mio avviso.
• Supporto: 1080 (S1), 1072 (S2), 1060 (S3)
• Resistenza: 1095 (R1), 1105 (R2), 1120 (R3)

[fb_button]

WTI rimbalza dopo aver toccato i 45.00


• WTI scambiato al rialzo dopo ha trovato sostegno sulla zona psicologico di 45,00 (S2). Si è mosso sopra i 45,60 (S1), ma non è riuscito a  raggiungere la resistenza posta a 46,50 dollari (R1). A mio parere, la struttura dei prezzi sul grafico a 1 ora suggerisce ancora una tendenza al ribasso a breve termine. Di conseguenza, vorrei trattare il recupero da 45.00 (S2) come un movimento correttivo e mi aspetto che gli orsi riprendeano il controllo . Una rottura al di sotto dei 45.60 (S1) potrebbe confermare la mia ipotesi e forse indirizzare ancora una volta il greggio verso la zona dei 45.00 dollari (S2). La RSI 14 ore sembra pronto a tornare sotto il 50, mentre il MACD, anche se positivo, si  muove lateralmente. Questi segnali indicano che il movimento correttivo è di breve periodo e che il prossimo movimento al ribasso arriverà presto.
 Allo stesso modo, in assenza di importanti segnali di inversione rialzista nel grafico giornaliero, vorrei prendere in considerazione la tendenza a lungo termine ribassista. Una rottura sotto i 45,00 confermerebbe la formazione di un nuovo mimimo decrescente. Un movimento di questo tipo potrebbe aprire la strada verso la zona dei 44.00 dollari, definita dal minimo del 18 marzo.
• Supporto: 45.60 (S1), 45.00 (S2), 44,00 (S3)
• Resistenza: 46.50 (R1) 46.90 (R2), 47.35 (R3)

Powered by IronFX

Scopri qui l’Expert Advisorr GRATIS!!!

 

[EUR/USD]   [GBP/USD]   [USD/JPY]   [EUR/GBP]   [GOLD]   [WTI]

About the Author: migliorbroker