Analisi Tecnica 2 Giugno euro dollaro e Major

2 Giugno 2015

Analisi Tecnica del 2 Giugno 2015

[fb_button]

Euro dollaro poco mosso 

euro dollaro

EUR/USD poco mosso Lunedi, all’interno di un range tra i 1.1000 (R1) e 1,0865 (S1). Appena la seduta europea di Martedì ha preso il via, mi sarei aspettato che gli orsi potessero indebolire il cross, almeno per testare il nostro supporto 1,0865 (S1) . Una chiara rottura di tale livello potrebbe spingere il cambio ancora più in basso, forse verso il nostro prossimo supporto di 1.0800 (S2). Se la coppia dovesse scendere al di sotto di tale livello, potremmo assistere ad un minimo relativo sul grafico a 4 ore, e forse aprire la strada per la zona 1,0665 (S3). Nel caso di un movimento verso l’alto, potrebbe rimanere limitata sotto della zona 1.1045 (R2). Nella foto grande, il passaggio sotto il livello 1,1045 (R2) ha confermato che il periodo tra il 13 aprile e il 15 maggio sia stato solo un movimento correttivo e che la tendenza al ribasso precedente potrebbe ora prendere forza.
• Supporto: 1,0865 (S1), 1,0820 (S2), 1,0665 (S3).
• Resistenza: 1.1000 (R1), 1,1045 (R2), 1,1100 (R3).

 

[fb_button]

GBP / USD vicino al livello di supporto 1,5160

euro dollaro
GBP / USD in ribasso Lunedi trova il supporto sul nostro supporto posto a 1,5160 (S1) e il limite inferiore del canale ribassista. Le prospettive a breve termine sono ancora negative, ma è necessaria una rottura del supporto posto a 1,5160 (S1) per ulteriori ribassi. Dopo il debole PMI manifatturiero di Lunedi, un dato debole oggi potrebbe innescare vendite sul cross. Tuttavia, continuo a vedere una divergenza positiva tra l’azione dei prezzi e i nostri indicatori quantitativi, che resto in attesa di un possibile rimbalzo almeno fino al limite superiore del canale. Sul grafico giornaliero la coppia è scesa al di sotto della media mobile esponenziale a 80 giorni, confermando il quadro ampiamente negativo.
• Supporto: 1,5160 (S1), 1,5100 (S2), 1,5020 (S3).
• Resistenza: 1.5300 (R1), 1,5440 (R2), 1,5525 (R3).

 

[fb_button]

USD / JPY tocca i 125,00


euro dollaro
USD / JPY è salito Lunedi dopo aver trovato supporto in prossimità del livello 124.00 (S1) per testare il il livello psicologico di 125.00 (R1). Nel corso della mattinata europea di Martedì la coppia scambia vicino questa resistenza, e una rottura di essa potrebbe spingere il tasso verso la nostra prossima resistenza di 125.80 (R2). Anche se il quadro di breve termine rimane positivopotremmo assistere ad un pullback prima che i rialzi ricomincino.C’è ancora divergenza negativa tra i nostri indicatori di momentum di breve termine e l’azione dei prezzi che supportano un piccolo movimento ribassita . L’RSI appena sotto 70 punti è orientato verso il basso, mentre il MACD non è riuscito ad attraversare la sua linea di segnale. Sul grafico giornaliero la rottura sopra 122.00 ha confermato una massimo relativo sul grafico giornaliero e segnalato il proseguimento del trend rialzista di lungo periodo.
• Supporto: 124.00 (S1), 123.50 (S2), 122.80 (S3).
• Resistenza: 125.00 (R1), 125.80 (R2), 126.60 (R3).

[fb_button]

Oro vicino al confine superiore del canale ribasso

euro dollaro
L’oro è salito Lunedi, rompendo sopra il limite superiore del canale negativo e rompendo ben due livelli di resistenza di fila, ma dopo poco è tornato a scambiare appena sopra il canale rimangiando quasi tutto il profitto della seduta. Il limite superiore del canale si è trasformato in linea di supporto e nel corso delle prime battute di Martedì, il metallo prezioso è sceso verso la nostra linea di supporto a 1185 (S1) . Una rottura di tale supporto potrebbe spingere il prezzo in basso, forse per una test del nostro prossimo supporto a 1180 (S2). I nostri segnali momentum di breve termine supportano un declino, come l’RSI sta appena sotto la sua linea dei 50 e punta verso il basso, mentre il MACD, già nel suo territorio negativo, sembra pronto ad attraversare la sua linea di segnale. Nella foto grande, l’oro è scambiato in una modalità no-trend fin dagli ultimi giorni del mese di marzo. Pertanto, anche se vedo un quadro negativo a breve termine, vorrei mantenere la mia posizione neutrale per quanto riguarda il quadro generale è interessato.
• Supporto: 1.185 (S1), 1180 (S2), 1170 (S3).
• Resistenza: 1195 (R1), 1200 (R2), 1209 (R3).

WTI appena sopra i 60 dollari

euro dollaro
WTI è salito Lunedi, ma ha trovato la resistenza vicino ai 60,70 (R1) di nuovo Venerdì ed ha ritracciato pochi centesimi sopra la zona di 59.55 (S1) di supporto. Data l’incapacità dei tori di spingere il prezzo sopra questo ostacolo, mi aspetto che la prossima mossa sia un ribasso, forse per un test del nostro supporto a 59.55 (S1) . Una rottura di tale linea potrebbe spingere il prezzo ancora più in basso, forse verso il nostro prossimo supporto di 58.60 (S2). Per quanto riguarda la tendenza più ampia, la rottura sopra i 55.00 il 14 aprile ha segnalato il completamento di un doppio fondo di formazione, cosa che potrebbe portare grandi implicazioni rialziste in un futuro non troppo lontano. Pertanto, vorrei valutare eventuali cali che rimangono limitati sopra 55.00 come una fase correttiva, per ora.
• Supporto: 59.55 (S1), 58.60 (S2), 57,75 (S3).
• Resistenza: 60,70 (R1) 61.35 (R2), 61.80 (R3).

 

Powered by IronFX

About the Author: migliorbroker