Cosa sono gli ETF



Cosa sono gli ETF?

cosa sono gli etfGli ETF (acronimo di Exchange Traded Fund) sono dei particolari strumenti finanziari che fanno parte dei fondi di investimento.

Ciò che rende gli ETF così particolari sono due caratteristiche :

  1. La gestione è passiva
  2. Sono quotati in borsa

Poiché la gestione è passiva un ETF non avrà alti costi di gestione (generalmente è tra 0,3 e l’1%) a differenza invece dei fondi comuni di investimento.
La scelta dei titoli che formano il paniere di un particolare ETF viene fatta alla creazione del fondo di investimento, e raramente viene modificata.

Ogni ETF ha un particolare paniere di titoli (azioni, indici, materie prime, valute, etc…)
I più famosi sono sicuramente gli ETF sugli indici, che hanno lo scopo di ricalcare l’andamento di un indice attraverso un portafoglio bilanciato di 5-6 titoli azionari che ben rappresentano quell’indice.
Sono molto famosi anche di ETC ( ETF sulle materie prime) , gli ETF settoriali, gli ETF short e gli ETF a leva.

Gli ETF non sono tutti uguali, anche se hanno lo stesso sottostante.
Un esempio?
Un ETF sull’indice italiano può essere emesso da più istituti, che scelgono differenti titoli e differenti pesi, che possono prendere in considerazione la possibilità di avere un ETF a leva oppure no, ecc…

I costi di gestione degli ETF variano molto, ma spesso i costi sono occulti.
Se ad esempio prendiamo un ETF ribassista ci sarà un costo di gestione alto che tiene conto del costo del prestito titoli, per gli ETF a leva il costo di gestione sarà più alto per via del funding, e così via.

Gli ETF sono dei buoni strumenti finanziari?

Gli ETF sono degli ottimi strumenti finanziari, ma hanno qualche difetto.
Quando si parla di ETF si esclude la leva finanziaria (o si limita a 2X o 5X), non si può andare short di un ETF … ma comprare un ETF short.
Quest’ultimo passaggio sembra banale ma non lo è affatto!!
Gli ETF sono molto meno liquidi dei futures, e comportano quindi degli spread di negoziazione denaro lettera più ampi … questo particolare viene accentuato dal fatto che se vogliamo andare Long o Short dovremo operare su due strumenti differenti!

ETF o CFD

Un prodotto simile, ma che supera tutti i difetti dell’ETF, è il CFD.
Anche il CFD è un acronimo inglese : Contract for Difference.
La logica è identica, ma la natura giuridica è differente.
Come gli ETF anche i CFD sono un prodotto finanziario approvato dalla Consob che permette di replicare l’andamento di un sottostante.

Col CFD avremo una leva notevolmente più alta, dei costi di transazione inferiore, e non ci saranno costi occulti.
Per tutti coloro che fanno trading sugli ETF consigliamo di provare i CFD, magari con uno dei Broker che offrono un conto gratuito con un bonus di benvenuto senza versamento.

Puoi trovare una tabella comparativa di broker che offrono i CFD su questa pagina.
Plus500