Dividendi azioni come funziona



Dividendi, come funzionano?

dividendo azionarioL’investimento in titoli azionari, oltre ad offrire la possibilità di guadagnare con il rialzo o il ribasso del valore dell’azione, beneficia spesso anche della cedola.
La cedola, o dividendo, è la parte di profitto della società che viene distribuita ai suoi azionisti una o più volte l’anno.

PROVA LE TUE TECNICHE DI TRADING CON UN BONUS da 25€ SENZA DEPOSITO INIZIALE

Dividendi, come si calcolano?

Il calcolo del dividendo è molto semplice: basta moltiplicare il dividendo proposto da quella società per il numero di azioni possedute.
Tutti i possessori delle azioni in quella determinata data riceveranno la cedola promessa.

Per quanto tempo bisogna tenere un titolo per avere la cedola?

Non c’è bisogno di tenere un titolo un intero anno per raccogliere i profitti che la società ha fatto, basta acquistarlo il pomeriggio prima del giorno dello stacco del dividendo.
Non c’è neanche una data da rispettare per la vendita del titolo ex cedola (dopo lo stacco del dividendo), lo si può rivendere la mattinata stessa del giorno di stacco del dividendo!

Con i dividendi si possono guadagnare un sacco di soldi … oppure no?


A questo punto la domanda più frequente sarà …
Ma allora, per guadagnare con i dividendi basta comprare un titolo il giorno prima e rivenderlo il giorno del dividendo? Un guadagno sicuro!
Purtroppo non è così semplice.
Il titolo senza dividendo vale meno di un titolo che deve staccare un dividendo.

Quanto vale il titolo dopo lo stacco del dividendo?

Pensate di avere una piantagione di meli pieni di frutti.
Immaginiamo che su ogni albero ci sono 20 kg di mele (che costano 1€ al kg), e voi volete vendere un albero con tutti i frutti a 150 €.
Arriva un acquirente e vi dice di essere interessato all’albero, ma 150€ sono troppo.
Concordate allora uno sconto che compensi il minor prezzo togliendo i frutti.

A quel punto potrete vendere l’albero a 20€ in meno.
La piantagione di alberi è come la società, un albero è un titolo azionario e i frutti sono il dividendo.
Un azione dopo lo stacco del dividendo vale quanto il giorno prima meno il dividendo stesso!

Quindi se il titolo vale 150 € e il dividendo è di 20 €, il giorno dello stacco del dividendo i possessori del titolo riceveranno 20€ ma vedranno il titolo perdere valore scendendo a 130€.

Come funzionano i dividendi sulle posizioni short?

Se siamo short di un titolo, il dividendo ci verrà addebitato!
Infatti per andare short di un titolo dobbiamo farcelo prestare.
Quessto però non vuol dire che il titolo è nostro e i frutti sono nostri, dovremo restituire tutto al proprietario del titolo una volta che la posizione viene chiusa.
Quindi nel momento dello stacco del dividendo verrà addebitata la cedola a colui che è short e accreditata a colui che è long e che ha prestato l’azione.
D’altra parte, nel momento in cui paghiamo il dividendo, avremo una posizione in profitto per via della discesa del titolo!

PROVA LE TUE TECNICHE DI TRADING CON UN BONUS da 25€ SENZA DEPOSITO INIZIALE

CFD, Futures, ETF, etc…

Come si comportano i prodotti derivati che hanno come sottostante i titoli??
Dipende da che strumento finanziario sono.
Esistono due tipi di strumenti:

  • Strumento finanziario a termine
  • Strumento finanziario a pronti

Negli strumenti finanziari a termine (futures, forward, opzioni), abbiamo una data di scadenza particolare che può essere antecedente o posteriore la data del dividendo.
Poiché entrambe le date sono note, gli strumenti finanziari scontano già il dividendo, non danno diritto a ricevere un compenso sulla cedola e non hanno quel movimento ribassista caratteristico dei titoli azionari nel giorno di stacco del dividendo.

Gli strumenti finanziari derivati a pronti (senza scadenza o con scadenza molto lunga) come ad esempio ETF sugli indici, CFD (sia su azioni che su indici) hanno un calcolo che riguarda i dividendi.
In tutti i casi si ha un parametro sul dividendo che si avvicina moltissimo al calcolo azionario.
Per i CFD azionari (quelli senza scadenza o con scadenza superiore ad un anno) il calcolo è veramente simile, per i CFD sugli indici o gli ETF il calcolo è un po’ più complesso poiché bisogna tener conto del peso del titolo sull’intero paniere.
Ad ogni modo, il movimento ribassista subito dallo strumento finanziario va ad assorbire il parametro del dividendo.

Quindi i dividendi sono inutili?

No, i dividendi sono molto utili.
Sono utili per coloro che hanno un orizzonte di investimento più ampio, non per coloro che fanno scalping!